TURISMI⎨E⎬CULTURE

leggere per viaggiare, viaggiare per conoscere

 
 

HOME


 

IDEE DI VIAGGIO. IN SARDEGNA ALLA SCOPERTA DI UN PATRIMONIO DELL'UMANITÀ



DAL PANE CHE NUTRE AL PANE CHE RACCONTA
Da Monteleone Roccadoria a Borore per leggere storie e tradizioni dell'Isola con opere d'arte fatte di pane, in un luogo dove "tutto era per il grano"

barumini_sardegna_su_nuraxi



Il pane creato come oggetto sacro, condito di simbolismo per celebrare la vita e i santi che questa vita proteggono. Sono le tradizioni, la fede, il mito a creare le forme di questi pani "sacri"; rappresentazioni del tempo e celebrazioni di momenti di vita. 
Sono i pani raccontati nel piccolo paesino di Borore tra le sale del Museo del Pane Rituale e nel Centro di documentazione della panificazione tradizionale di Monteleone Roccadoria.

Nelle sale di questi due luoghi, in mostra, non ci sono semplici forme di pane ma linee che raccontano la storia, omini che contano il tempo, corone per onorare le spose, simboli antichi trasformati in pane per celebrare la vita. Pani bianchi disegnati per ringraziare, per festeggiare un matrimonio, una nascita, un raccolto, la festa del Santo (...)

Monteleone Roccadoria è un piccolo, piccolissimo borgo nelle terre del Logudoro. Abbarbicato sulla sommità dell’altura detta "Su Monte”, in età medievale fu feudo dei Doria poi conquistato dagli aragonesi nel 1400.
Lugo la sua strada principale si affaccia, di fronte alla chiesa di Santo Stefano, un'antica casa su due livelli che oggi ospita le storie di quei pani antichi pazientemente lavorati dalle donne dell’isola in mille forme diverse - di fiori, di frutti, di animali - e ricamati come i più preziosi merletti.

pane_festa_monteleone_roccadoria




Borore (Nuoro)
Borore, uno dei Borghi Autentici d’Italia, sorge alle pendici delle montagne del Marghine nell’altopiano di Abbasanta.
Nelle sale del suo Museo, Il Museo del Pane Rituale, si respira la storia di quando nelle sue terre “tutto era per il grano”. Si respira la tradizione di un piccolo paese, come tanti tanti altri nell’Isola, dove, prima dell’arrivo del “sogno” dell’Industria, tutto era per la terra, dove era la forte tradizione agropastorale a tenere viva e forte la comunità.
Ci sono gli strumenti da lavoro per la semina, la raccolta e la lavorazione del grano ma soprattutto ci sono oltre 300 “opere” di pane. Dal pane quotidiano ai pani bianchi della festa passando per i pani giocattolo e i pani calendariali


barumini_sardegna_su_nuraxi


"Era sempre pane ...
ma era molto più bello e portava con sè tutto il senso della sacralità"

sardegna_pane_sacro_simboli_della_passione





 

 


 

 

 
 

 

 

   
     

PER UNA FILOSOFIA DEL TURISMO
L'ARTE DI SAPER ACCOGLIERE


 

PER UNA FILOSOFIA DEL VIAGGIO
COMUNICARE VACANZA


mail
   
       
 

TURISMIECULTURE.IT | LEGGERE PER VIAGGIARE, VIAGGIARE PER CONOSCERE


info@turismieculture.it


Turismi e Culture.it
informazioni, viaggi e letture

::: PUNTOARCH.NET :::