TURISMI⎨E⎬CULTURE

leggere per viaggiare, viaggiare per conoscere

 
 

HOME


 

IDEE DI VIAGGIO. SARDEGNA, TRA ARTIGIANATO E DESIGN



SULLE VIE DELLA TRADIZIONE
Nelle terre dell'oristanese, da Samugheo a Mogoro, tra le strade di due dei maggiori centri della tessitura sarda dove creazioni senza tempo ci svelano la bellezza dell'Isola oltre il suo mare.

tappeto_sardo_samugheo_dettaglio



Un itinerario per scoprire due paesi dove la tessitura tradizionale è da sempre un'attività particolarmente significativa che ha contribuito a definire l'identità delle due comunità. Due realtà dove le loro donne hanno prodotto manufatti tra i più belli e importanti dell'Isola. 

Samugheo, uno dei Borghi Autentici d'Italia, è un piccolo centro di circa 3400 abitanti nelle campagne del Mandrolisai, nel territorio della Brabaxianna. Un territorio ricco di testimonianze archeologiche e suggestivi paesaggi naturali disegnati da gole, sorgenti, fiumi e alte pareti rocciose.
Qui si intrecciano le storie delle Janas (fate, in lingua sarda) di Spelunca Orre, dei giganti e delle loro tombe di Paule Luturu, dei nuragici di Perda Orrubia e di stanze abitate dal mito di Medusa, la Gorgone dallo sguardo pietrificatore.
Si racconta che la giovane Medusa, dopo aver ereditato i regni paterni di corsica e sardegna, scelse come sua dimora la roccaforte ubicata nelle terre di Samugheo ed un'altra reggia nelle terre dell'Ogliastra.
I resti del Castello di Medusa, l'antica roccaforte del borgo, edificata presumibilmente in epoca bizantina e più tardi legata al mito della giovane, si trovano al confine tra Samugheo e il paese di Asuni, su una delle alte pareti rocciose, lambita dal rio Araxixi.
Non è semplice arrivarci. Meglio farsi guidare da una guida locale.

Visita al paese.
Qui, sulle facciate delle piccole case, grandi murales propongono dettagli della tessitura locale per introdurci negli spazi del MURATS, il Museo Unico Regionale Arte Tessile Sarda.
La sua esposizione permanente racconta di manufatti provenienti da diverse parti dell'Isola. Durante l'anno le mostre allestite nei suoi spazi raccontano la Sardegna attraverso le opere dei suo artigiani e designer. Per chi visita Samugheo durante il periodo estivo da non perdere è Tessingiu, una delle più importanti esposizioni intorno all'Artigianato sardo e, a poco più di un'ora di macchina, a  Mogoro, il piccolo paese dell'alta Marmilla, la Fiera dell’Artigianato Artistico e del Tappeto della Sardegna.
Due appuntamenti, due luoghi dedicati al bello dove perdersi tra linee e forme senza tempo che raccontano lo spirito e l'identità di una terra straordinaria. 
Sono linee che disegnano forme determinando segni, segni tramandati dalla tradizione, segni ancestrali che richiamano simbologie lontane.
Pezzi unici raccolti in spazi dove esperienza, creatività e design si incontrano; dove scoprire i modi dell'abitare tipici della casa sarda,
un abitare fatto di memoria, storia e dettagli. 


barumini_sardegna_su_nuraxi





 

 

 
 

 

 

   
       
 

PER UNA FILOSOFIA DEL TURISMO
L'ARTE DI SAPER ACCOGLIERE


 

PER UNA FILOSOFIA DEL VIAGGIO
COMUNICARE VACANZA


mail
   
       
 

TURISMIECULTURE.IT | LEGGERE PER VIAGGIARE, VIAGGIARE PER CONOSCERE


info@turismieculture.it


Turismi e Culture.it
informazioni, viaggi e letture

::: PUNTOARCH.NET :::